Viaggiava e spacciava in treno. Pusher pendolare arrestato sulla tratta Roma-Civitavecchia

Spacciava eroina a bordo del treno regionale che da Roma Termini si dirigeva a Civitavecchia. E’ finito in manette con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti un 26enne della Sierra Leone, senza fissa dimora e con precedenti.

Nel primo pomeriggio di ieri, durante un servizio antidroga in abiti civili a bordo del convoglio, i Carabinieri hanno notato i movimenti del pusher, che attraversava i vagoni nervosamente, e hanno deciso di seguirlo.

Poco dopo, il 26enne si è incontrato con un uomo in una zona del treno occupata da pochi passeggeri e ha scambiato con lui una bustina di eroina in cambio di 40 euro.

I Carabinieri sono immediatamente intervenuti bloccando il “pusher pendolare” e identificando l’acquirente, un 41enne romano, poi segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma, quale assuntore.
Sequestrate anche diverse dosi di eroina e il denaro contante, provento dello spaccio.

L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.