Trastevere e Flaminio, regna il degrado. Documentati i “successi” della Giunta Raggi

Immagine tratta da uno dei video sul degrado realizzati dal Codacons

Dal monitoraggio anti degrado del Codacons un nuovo grido d’allarme per due quartieri chiave della Capitale, Trastevere e Flaminio: l’Associazione torna a chiedere a gran voce l’immediato intervento dell’AMA e una operazione seria e coordinata di pulizia/recupero dei due quadranti, la cui condizione – a livelli ormai da Terzo Mondo – la dice lunga sui “successi” inanellati dalla Giunta Raggi.

Come dimostrato dalle telecamere dell’Associazione (per il video sul quartiere Trastevere: bit.ly/2GF3hDV; per il video sul quartiere Flaminio: bit.ly/3nm8G3J), nei due quartieri – per nulla periferici e anzi centralissimi nella mappa della Città Eterna – il degrado la fa ormai da padrone. Graffiti e scritte sui muri che nessuno cancella più, sporcizia ovunque, cartelli stradali ormai inutilizzabili si alternano ai soliti problemi della Capitale: rifiuti, lavori stradali eterni, mobili gettati ovunque, cassonetti e impianti elettrici in stato di totale decadenza. Se non sapessimo di trovarci nella Città Eterna, si potrebbe pensare di trovarsi in una città devastata o abbandonata, magari a causa di qualche recente conflitto.

A Roma, ormai da una vita, sembra che non governi nessuno: a ogni monitoraggio, anzi, peggiorano e si aggravano le già enormi criticità emerse in passato. I risultati – annunci delle varie giunte, quelli sì sempre abbondanti, a parte – non cambiano mai. Eppure, la candidatura della sindaca in carica era stata accompagnata da promesse di discontinuità totale: promesse che, stando a quanto emerso dalle verifiche del Codacons, non hanno purtroppo trovato nessun seguito.

“Anche a Trastevere e al Flaminio lo stesso, orrido, spettacolo di sempre: una condizione di abbandono che non ha confronti in nessuna grande capitale europea, e che impone interventi immediati a tutela dei residenti e in generale dei cittadini romani”, dichiara il Presidente Carlo Rienzi. “Ci si chiede come faccia Virginia Raggi a mostrarsi soddisfatta del suo operato: basta farsi un giro per la Città Eterna per valutare a occhio nudo lo stato pietoso in cui, purtroppo, la Capitale oggi versa”.

Anche per questo, l’Associazione raccoglie le indicazioni dei cittadini riguardo i caso di degrado ( https://codacons.it/segnala-degrado-roma/): segnalazioni che già stanno già inondando la mail tv@codacons.it con le immagini shock provenienti dai vari quadranti della Città Eterna, e che verranno girate all’amministrazione capitolina.

La sfida alla Giunta è lanciata: se – in linea con le promesse elettorali del 2016 – la sindaca si dimostrerà in grado di risolvere queste e altre criticità emerse e denunciate dai cittadini, l’Associazione si impegnerà a dare pubblica evidenza agli interventi portati a termine e sosterrà la candidatura della Raggi alle elezioni comunali 2021.