Musei Civici, gli appuntamenti da oggi al 9 marzo

aMICi online continua sulla piattaforma Google Suite con l’appuntamento Con i tuoi occhi dalMuseo di Roma, il 3 marzo alle 16.00, un dialogo a più voci davanti a un quadro delle collezioni del Museo dove il protagonista è il pubblico, utilizzando il metodo dialogico che consente di amplificare la visione ravvicinata, fino a cogliere particolari del dipinto, impossibili da vedere dal vivo. A cura di Fulvia Strano. Numero partecipanti: 40.

La collezione di conchiglie del Marchese di Monterosato dal Museo Civico di Zoologia, il 4 marzo dalle 16.00, a cura di Massimo Appolloni. Tommaso Allery di Maria, Marchese di Monterosato, dedicò tutta la sua vita a raccogliere e studiare gli esemplari della sua enorme raccolta. L’incontro sarà l’occasione per ripercorrere la sua storia, e capire l’importante contributo scientifico che la sua collezione ha dato e continua a dare a chi si occupa di studi sistematici, oltre che a conoscere le vicende che hanno portato la collezione al museo di Roma nel 1942. Numero partecipanti: 50.

Per partecipare è necessario prenotarsi chiamando lo 060608. Si accede alla piattaforma con il link che sarà inviato tramite e-mail.

Nuovi appuntamenti con #Museiapertiil racconto in diretta dei Marmi Torlonia ai Musei Capitolini, ciclodi dirette Facebook dai Musei Capitolini dedicato a diversi temi connessi alla splendida mostra I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori, una delle più importanti collezioni private di scultura antica. Nella nona conferenza del ciclo, martedì 2 marzo dalle ore 18, Laura Buccino, ricercatore di Archeologia Classica all’Università degli Studi di Firenze, dedicherà il suo intervento – Il Museo Torlonia e la collezione Giustiniani – ad una delle più importanti raccolte di antichità della Roma del Seicento.

Venerdì 5 marzo sarà protagonista l’Hestia Giustiniani, uno dei pezzi più celebrati della collezione Giustiniani, descritto daCarlo Gasparri.Ai suoi fianchi si corrispondono simmetricamente due Isidi in marmo bigio morato con teste e arti in marmo bianco. Egualmente simmetrico è, come a Palazzo Giustiniani, l’accostamento di due repliche del Satiro in riposo di Prassitele e di due repliche dell’Afrodite accovacciata di Doidalsas.

Martedì 9 marzo sarà sviluppato il tema Una collezione del Cinquecento: i marmi Cesi tra il Museo Torlonia e il Museo Capitolino, a cura di Eloisa Dodero.

Il progetto espositivo Le altre opere. Artisti che collezionano artisti ha come nuova tappa, fino al 2 maggio 2021, la Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi. Al progetto espositivo hanno aderito 86 artisti, che a rotazione espongono le loro opere in cinque Musei civici, secondo una rigorosa divisione per ordine alfabetico. Un confronto diretto fra artisti, stili, linguaggi del XX e XXI secolo, iniziato dal punto di vista progettuale nel 2018 e che, grazie a un notevole impegno organizzativo, sarà portato al termine nel 2021. In contemporanea saranno esposte, in aree appositamente dedicate, le due opere vincitrici al “Premio per Roma” (2019), realizzate da Bogdan Cota e Luca Pontassuglia.