La Stampa attacca la Meloni. Cirelli: “Atto di sciacallaggio”

“Siamo di fronte all’ennesimo atto di sciacallaggio mediatico contro Giorgia Meloni, che, questa volta, ha toccato il fondo arrivando a coinvolgere la sua vita privata e finanche la piccola figlia Ginevra. Un attacco, quello rivolto dal quotidiano La Stampa, davvero disgustoso e ignobile su cui è doveroso un intervento immediato da parte della Federazione Nazionale Stampa Italiana (Fnsi), sempre pronta ad intervenire in altri casi riguardanti, però, politici di sinistra”. Lo dichiara, in una nota, il Questore della Camera e presidente della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli.

“I giornalisti asserviti ai salotti buoni della sinistra stiano sereni: Giorgia Meloni non si farà sicuramente intimidire da una campagna denigratoria partita soltanto perché, al contrario di tutti gli altri leader di partito, ha deciso di fare una scelta coraggiosa e coerente, ossia quella di non partecipare alla futura maggioranza-minestrone che sosterrà il Governo Draghi, ma di restare all’opposizione con l’intenzione di collaborare con proposte concrete. Si rassegnino tutti: FdI non ha bisogno di poltrone per fare il bene della Nazione e degli italiani”, conclude Cirielli.