Flaminio. Fdi: “Opera di Ceroli abbandonata e recintata”

“Da diversi anni il quartiere Flaminio versa in uno stato di abbandono anche per le chiusure prima dello Stadio Flaminio e, successivamente, del Palazzetto dello Sport, diventati luoghi frequentati da sbandati e degradati, che si aggiungono ad altri luoghi degradati già presenti nel quadrante. Lasciando i residente del Flaminio senza luoghi di eccellenza dove poter praticare Sport e socializzare. Ricordiamo che queste strutture ospitavano eventi sportivi di importanza anche nazionale ed internazionale. Già diversi mesi fa l’opera Goal donata al Comune da Ceroli, antistante al Palazzetto dello Sport, è stata transennata perché diventa pericolosa, adesso è stata recintata. Malgrado le dichiarazioni dell’Assessore Fabiano in merito al restauro e alla messa in sicurezza dell’opera, che ricorda Italia ’90, gli interventi di manutenzione per mancanza di fondi potrebbero non essere possibile effettuarli con tempestività, lasciando un punto interrogativo sulla fine che farà l’opera. Come solito fare dagli esponenti dell’amministrazione PD del II Municipio, l’Assessore da la colpa alla Sovrintendenza, incurante che l’opera è vicina ad un’area giochi e playground molto frequentata dai cittadini. Nel mentre, la Presidente Del Bello ha indetto una gara per la riqualificazione di Viale della XVII Olimpiade, il cui progetto vincitore prevede una pavimentazione e non un  implemento delle zone verdi, con un investimento di più di un milione, che ha suscitato le critiche dei residenti che non vogliono questa riqualificazione. I residenti del II Municipio hanno bisogno di un’amministrazione che abbia una visione ad ampio raggio di riqualificazione e non che rimpalli le competenze e le responsabilità per giustificare il loro modo di non governare il Municipio”. 

E’ quanto dichiarano gli esponenti di FdI, Brian Carello, Simone Pelosi e Leonora Peresso.