E-commerce. Rampelli (FdI): “Accordo Patuanelli è asservimento ai colossi digitali”

“Il Ministro allo Sviluppo Economico Patuanelli, invece di bearsi dell’accordo che il Governo italiano ha preso con i colossi dell’e-commerce come Amazon e Alibabà per la vendita di prodotti italiani, si concentri sulla creazione di un’infrastruttura digitale che offra gli stessi servizi mantenendo però la sovranità fiscale – il gettito – e la gratuità della vetrina virtuale. Indurre, come hanno fatto il Ministro Di Maio attraverso l’istituto del commercio estero e il Ministro Patuanelli, le pmi e gli utenti a vendere e ad acquistare attraverso quei sistemi di commercio elettronico significa far ingrassare il fatturato di imprese monstres come quelle di Bezos e di Jack Ma”. È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

“Una resa con l’aggravante dell’alto tradimento degli interessi nazionali. Questa non è politica per l’internazionalizzazione delle imprese italiane ma per il loro asservimento ai colossi digitali stranieri che ha l’effetto di desertificare il tessuto commerciale nelle nostre città”.