Immigrazione. Sbarchi in Sardegna. Deidda (FdI): “Governo sminuisce gravità del problema”

“Alzare un muro di cinta già esistente nel Centro di Monastir e rafforzare la sorveglianza aerea sono le uniche misure che il Governo, in persona del Sottosegretario Variati, ha annunciato in risposta alla mia interpellanza – presentata insieme al Capogruppo di Fratelli d’Italia, Francesco Lollobrigida – sugli sbarchi degli algerini in Sardegna, la fuga di questi dal Centro di accoglienza di Monastir e sull’idoneità della stessa struttura per ospitare immigrati entrati illegalmente in Italia”. E’ quanto dichiara, Salvatore Deidda, Deputato di FdI, a seguito della sua interpellanza.

“In sostanza – afferma Deidda – non solo nulla è cambiato dalle solite risposte che, ogni volta, questo Governo fornisce ma continua a sottovalutare e sminuire strumentalmente la gravità del problema. Noi, dalla nostra parte, continuiamo a sostenere l’utilizzo della Marina Militare nelle acque internazionali, in pieno accordo con l’Algeria, e rimpatri immediati, dopo al massimo 24 ore dallo sbarco”.