La UIL lancia l’allarme. “La pandemia ha aumentato il rischio di povertà e le diseguaglianze”

“La pandemia ha aumentato il rischio di povertà e le diseguaglianze nel nostro Paese. La prossima legge di bilancio deve prevedere una risposta adeguata a questo fenomeno”. E’ quanto dichiarato da Domenico Proietti, Segretario Confederale UIL, nel corso dell’assemblea dell’Alleanza contro la povertà.

“Bisogna innanzitutto valutare l’efficacia di tutti i provvedimenti fino ad oggi messi in campo per contrastare la povertà. Dobbiamo procedere, quindi, ad una valorizzazione di quanto di positivo ed efficace è stato sperimento con misure come il REI, il REM e lo stesso reddito e pensione di cittadinanza. Questi interventi – ha aggiunto – vanno anche coordinati con il Family Act, al fine di semplificare il sistema e di rendere tutte queste misure pienamente efficaci senza dispersione di risorse e superando la complessità degli attuali meccanismi”.

“A questo proposito – ha concluso Proietti – è opportuno che il Governo riprenda il confronto con l’alleanza contro la povertà e tutte le forze sociali per definire una proposta complessiva sull’insieme di questi temi”.