Metro A. Fermata Baldo degli Ubaldi chiusa. Come mai? Manca il personale…

Un episodio assurdo e indegno per una capitale europea. Così il Codacons giudica il caso della chiusura nella giornata del 23 giugno scorso della stazione della Metro A “Baldo degli Ubaldi” per temporanea indisponibilità di personale.

“Le ragioni di tale chiusura sarebbero riconducibili a un turno di lavoro rimasto scoperto e dunque l’assenza di personale disponibile a presidiare il gabbiotto della stazione avrebbe portato alla chiusura dell’intera fermata – si legge in una nota del Codacons –. Un disservizio si è andato ad aggiungere a un’ulteriore chiusura in entrata della Stazione Furio Camillo per un guasto all’impianto delle scale mobili risolto solo alle 10.30”.

“Quanto accaduto alla stazione Baldo degli Ubaldi è solo l’ultimo di una serie costante di disservizi nel trasporto pubblico metropolitano che si registrano, a cadenza quasi settimanale, nella capitale – prosegue l’associazione –. Per tale motivo e considerata la gravità del caso abbiamo presentato oggi un esposto in Procura affinché avvii una indagine per interruzione di pubblico servizio, accertando le responsabilità dell’episodio”.