Campo nomadi Castel Romano. Angelilli-Erbaggi (FdI): “Inviato esposto ad Asl Rm2 e Arpa Lazio per gravi condizioni igienico-sanitarie e disastro ambientale”

“La situazione igienico-sanitaria e ambientale del campo nomadi di Castel Romano, da sempre critica, ha raggiunto dei livelli che non possono più essere tollerati. Continui roghi tossici, causati dalla combustione illegale di materiali di varia natura, spesso rifiuti speciali, hanno determinato pessime condizioni igienico-sanitarie, abbinate ad un sistema fognario inesistente e alla presenza di minori in una situazione di assoluto degrado ambientale. Se a tutto questo si aggiunge la discarica a cielo aperto, frutto di attività illecite, si capisce che la situazione è letteralmente fuori controllo. Per questa ragione oggi abbiamo inviato un esposto ad Asl Rm2 ed Arpa Lazio”. Così in una nota Roberta Angelilli, esecutivo nazionale di FdI, e Stefano Erbaggi, esecutivo romano FdI.

“Vale la pena inoltre ricordare – concludono – che questo scempio avviene all’interno di una riserva naturale regionale, con conseguente grave danno ambientale e la pesante violazione delle norme di legge”.