Meloni a valanga. Dl Rilancio? Da chiarire la vicenda degli 80 miliardi

“Nel decreto Rilancio hanno inserito una normuccia che permette al Governo (nella persona del ministro Gualtieri) di spendere tutti i soldi dei decreti Cura Italia, Liquidità e Rilancio con totale discrezionalità. Di fatto gli 80 miliardi stanziati possono essere spostati da una voce a un’altra con un semplice decreto ministeriale, fregandosene di quanto stabilito dal Parlamento. Basta che dal ‘monitoraggio’ fatto dallo stesso Gualtieri risulti che le risorse destinate a una determinata voce non siano spese nei tempi previsti. Per capirci, il Governo può togliere miliardi destinati alla Cassa integrazione e dedicarli al bonus monopattino, o togliere le risorse previste per i disabili e comprare altri biglietti in business class per andare a Dubai. Oggi il MEF ha rilasciato una nota per dirci che è tutto normale, ma non è tutto normale. O almeno non dovrebbe esserlo in una democrazia occidentale”. Frecciata dura di Giorgia Meloni al Governo Conte al quale chiede risposte.

“Ora che è finito l’evento esclusivo di dieci giorni a Villa Pamphilj, aspettiamo di ricevere dal Governo il documento che ha realizzato per rilanciare l’economia italiana – ribadisce Giorgia Meloni -. Saremo ben lieti di discutere con il Governo di cose concrete, partendo proprio dalle proposte che avrà messo nero su bianco su un documento. Confidiamo che non saremo invitati a palazzo Chigi solo per un tè coi biscottini prima che il Governo si sia chiarito le idee sul da farsi”.