Turismo. Caro traghetti. Deidda e le incertezze del Dl Rilancio

“Come recentemente appreso dagli organi di stampa, i costi dei biglietti per alcune tratte – in particolare per la rotta ‘Civitavecchia-Arbatax’ – con riferimento alle prenotazioni per il mese di agosto, hanno raggiunto prezzi assurdi, con un rincaro pari a 400€ rispetto alla stesso periodo dell’anno precedente. Tale ingiustificato aumento pare sia determinato dal mancato espletamento della gara per la stipula di una convenzione e dall’incertezza della proroga – presente nel Dl Rilancio – nonostante avessi più volte sollecitato il Ministro competente della prossima scadenza, già dall’anno scorso. Per tali motivi, con i colleghi della Commissione Trasporti Marco Silvestroni e Mauro Rotelli, chiederemo – attraverso un’interrogazione parlamentare – al Governo e al Ministro dei Trasporti, maggiore attenzione e nuove regole per il trasporto marittimo, in particolare la verifica dell’andamento dei prezzi applicati dalla Compagnia assegnataria del servizio ed espletare, con urgenza, tutte le attività amministrative utili per l’avvio della gara per l’assegnazione di una nuova convenzione”. Lo dichiara in una nota Salvatore Deidda, Deputato di Fratelli d’Italia.

“Bene ha fatto il Presidente della Regione a convocare le compagnie a cui non va addossata la responsabilità ma si chiede al Governo una riforma del settore, tutelare chi occupa il personale italiano e di venire incontro alle esigenze di tutti con regole chiare. L’Ogliastra – così come il resto della Sardegna – non devono essere abbandonati e Civitavecchia deve potersi accreditare come un porto a disposizione di cittadini e merci”.