Immigrazione. Bocciata proposta FdI: “Per il Governo la priorità non sono gli italiani ma i migranti”

“La Commissione Bilancio della Camera ha bocciato l’emendamento con cui Fratelli d’Italia proponeva la soppressione dell’art. 16 del DL Rilancio col quale si ampliano le maglie dell’accessibilità allo SPRAR, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati con cui in Italia si gestiscono i progetti di accoglienza, di assistenza e di integrazione dei richiedenti asilo a livello locale. A seguito del drastico calo degli sbarchi registrato nel 2019 si sarebbero potute recuperare ingenti risorse fino ad oggi spese per questo Sistema che tante difficoltà ha creato a livello locale, reimpiegandole nelle vere priorità che gli Italiani si trovano a fronteggiare a seguito dell’emergenza COVID”. Lo dichiarano i deputati di Fratelli d’Italia Paolo Trancassini, Galeazzo Bignami, Emanuele Prisco e Andrea Delmastro.

“La decisione della maggioranza di bocciare la proposta di FdI ha lo scopo esclusivo di far accedere nello SPRAR un numero sempre maggiore di presunti profughi, consentendo così che si continuino a spendere danari pubblici nel sistema di accoglienza per migranti, foraggiando lautamente un circuito che nei mesi scorsi aveva subito un drastico calo dei propri affari per il ridotto numero di richiedenti che presenti ad oggi nello SPRAR. Ancora una volta – concludono – la maggioranza dimostra come la sua priorità non siano gli italiani e chi rispetta le regole, ma migranti, presunti profughi, i richiedenti asilo e per alimentare il mercato dell’accoglienza non esitano a speculare sull’emergenza, inserendo questa disposizione nel Titolo I dedicato alla Salute e alla Sicurezza degli italiani che nulla ha a che fare con i migranti irregolari e i clandestini”.