Fase 3. Il Dpcm apre a musei, cinema e sale giochi. Sport di contatto dal 25 giugno. Per il resto se ne riparlerà a luglio

Riaprono le porte musei e cinema. Data fissata il 15 giugno. Si dovrà attendere invece fino al 25 di questo mese per lo sport di contatto. Si tornerà a parlare dopo il 14 luglio di discoteche e crociere. Arriva il nuovo Dpcm della Fase 3.

Eventi e competizioni sportive di interesse nazionale riprenderanno da oggi, 12 giugno ma solo a porte chiuse, all’aperto e senza pubblico.

Aprono i musei ma con un’utenza contingentata, allo scopo di evitare assembramenti di persone e da consentire il distanziamento sociale tra i visitatori.

Via libera agli spettacoli all’aperto, con un’affluenza massima fino a 1.000 persone per gli spazi aperti, fino a 200 per gli spazi chiusi, in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche con posti a sedere preassegnati e distanziati.

Riaprono le aree gioco in pachi e ville; accesso consentito ai minori accompagnati, nel rispetto del distanziamento.

Il 15 giugno potranno riaprire i battenti sale giochi, sale scommesse e sale bingo a condizione che siano conformi con i protocolli di sicurezza.

Restano vietati – al momento fino al 30 giugno – gli spostamenti extra Ue e Regno Unito. Gli italiani potranno recarsi nei Paesi della Ue, in Gran Bretagna, Irlanda del nord, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano; a partire dal 16 giugno anche in Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia del nord, Serbia.

Niente crociere fino al 14 luglio.