Atac: c’è aria di crisi. Possibile fallimento?

Atac è in profonda crisi, servono più fondi oppure entro 2 o 3 mesi fallirà. Lo ha dichiarato Franco Middei, capo del settore legale della municipalizzata, ascoltato in commissione mobilità; la colpa non è solo della quarantena, del calo dei biglietti e dei costi lievitati, ma pure il concordato preventivo, i cui obiettivi restano sempre più difficili da soddisfare e l’Atac è destinata al fallimento.

Potrebbero pure mancare i fondi per pagare gli stipendi o garantire la manutenzione dei mezzi, così diventa quasi impossibile rispettare le scadenze. Middei ha chiarito che nel decreto Aprile il Governo ha previsto lo stanziamento di 500 milioni per coprire la mancanza di ricavi delle aziende di trasporto pubbliche italiane, mentre alla municipalizzata servono almeno 150 milioni per far fronte al buco Covid-19 e solo una parte dei creditori saranno pagati alla scadenza del 25 giugno; poi ci sono quelli “chirografari” e, se va bene, se ne riparlerebbe dal 2023.

(fonte il Messaggero https://www.ilmessaggero.it/roma/news/roma_allarme_atac_al_comune_piu_fondi_o_tra_3_mesi_falliamo-5264035.html )