Coronavirus, Trancassini appello a Gualtieri: “Di 30 miliardi il Governo ne ha previsti solo 7. Serve un approccio diverso”

“Abbiamo bisogno di maggiore liquidità per le imprese e di eliminare i pagamenti soprattutto per quelle più in difficoltà. Serve un approccio diverso verso la piccola e media impresa, il commerciante, l’artigiano, l’agricoltore perché solo se ripartono loro ripartirà l’Italia”. Cosi Paolo Trancassini, deputato di Fratelli d’Italia intervenendo all’audizione del ministro Gualtieri.

“Il gruppo di Fratelli d’Italia aveva chiesto una maggiore disponibilità del Ministro Gualtieri per questa audizione che può essere considerata come una vera e propria finanziaria. Per cominciare avevamo chiesto provvedimenti per un ammontare di 30 miliardi di euro mentre il Governo ne ha previsti solo 7. E se questa è la cura che propone – ribadisce – , allora si vede che il Governo non ha ben chiaro quale sia la malattia che attanaglia l’Italia”. 

“Dal Governo i cittadini si aspettano norme chiare, certe, semplici e tempestive e ci auguriamo che nel decreto di aprile ci possa essere maggiore condivisione – chiude Trancassini – perché quella del Covid-19 e delle sue conseguenze sanitarie ed economiche è una partita che dobbiamo giocare tutti insieme”.