Potenziare l’operazione “Strade sicure”. La Russa: “Aumentare i presidi per il rispetto dei divieti imposti dall’emergenza coronavirus”

“Da più parti si chiede che venga assicurato anche con l’intervento dell’Esercito un più accurato controllo del rispetto dei divieti imposti dall’emergenza coronavirus. La proposta che avanzo è di avvalersi maggiormente della operazione ‘Strade sicure’ che è ancora oggi in vigore e consente l’utilizzo di uomini e donne delle Forze armate da affiancare alla Forze dell’ordine per il controllo delle nostre città”. Lo dichiara Ignazio La Russa, senatore di Fratelli d’Italia.

“Basterebbe un decreto per moltiplicare il numero di militari assegnati a tale operazione precisando inoltre la possibilità, già prevista dalla legge istitutiva e oggi trascurata, di avvalersi di pattugliamenti motorizzati o anche a piedi insieme al personale delle Forze di polizia che, come è noto, hanno anche poteri di polizia giudiziaria. Sempre con i militari dell’operazione ‘Strade sicure’ si potrebbero potenziare anche i presidi fissi a cominciare da quei controlli dei trasferimenti che avvengono da una località ad un altra o all’interno di una stessa località. Sarebbe opportuno infine, valutare con un nuovo ma anche in questo stesso decreto, sanzioni ad hoc più severe per tutti coloro che trasgrediscono le norme”.