Di Maio si dimette ma resta al Governo con Zingaretti. Meloni: “Sono le battute finali di un Governo fantoccio”

“Tra Zingaretti che tenta di nascondere il Pd proponendo lo scioglimento del suo partito e Di Maio che si dimette da capo politico del M5S, assistiamo alle battute finali di un Governo fantoccio nato nel palazzo con il solo scopo di non far decidere agli italiani da chi vogliono essere rappresentati. Fratelli d’Italia non ha alcuna intenzione di stare in silenzio: elezioni subito per dare alla Nazione un Governo forte e coeso”. A scriverlo su Facebook è il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che ieri ha commentato con questo post le notizie in merito alle dimissioni del leader del Movimento 5 Stelle.

L’immagine che ha accompagnato il post di Giorgia Meloni

“Di Maio si dimette da capo politico del Movimento ma rimane al governo con Zingaretti. La sindaca Raggi non ha più la maggioranza a Roma ma resta sullo scranno più alto del Campidoglio. Dice bene il ministro degli Esteri, ‘si chiude un’era’: dal ‘Vaffa-day a Madame Rousseau’…5 Stelle inchiavardati alle poltrone, peggio dei socialdemocratici alla Nicolazzi”, dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.