Di Maio si dimette! Alle 17 l’annuncio ufficiale? Silvestroni: “Ogni giorno il M5S perde pezzi e consensi”

Ore 17:00, Tempio di Adriano. C’è attesa per questo momento, fissato come quello in cui Luigi Di Maio dovrebbe dare le dimissioni da leader del Movimento 5 Stelle. Un altro segnale di un calo fisiologico ormai inarrestabile? Forse…

Anche se dal Movimento si tende a ridurre ai minimi termini questo momento. Intanto, pare già identificato il suo successore in Vito Crimi. Si attendono conferme. “Il Movimento oggi va avanti, deve andare avanti, è una forza di Governo e dal punto di vista della credibilità del M5S all’interno del governo nulla è messo in discussione”, a replicato il Capogruppo alla Camera, Davide Crippa. E questo è un po’ il motivetto di tutti all’interno del Movimento.

Da diversa prospettiva la visione di Fratelli d’Italia, dove il primo a prendere la parola è il Deputato Marco Silvestroni. “Ogni giorno il M5S perde pezzi e consensi e i suoi rappresentanti non sono considerati più credibili nemmeno al loro interno. Con una Raggi sfiduciata dai suoi in consiglio capitolino e Di Maio costretto a dimettersi da capo politico è legittimo affermare che chi stia guidando oggi il Paese non ha visione né prospettive”.

“È davvero paradossale – fa notare – che l’Italia sia sotto scacco di un partito in piena implosione interna. E mentre Di Maio getta la spugna, il Partito Democratico annuncia di non essere più il Partito Democratico ma deve decidere ancora cosa sarà. A questo punto rimane solo l’attaccamento alle poltrone. Gli italiani sono stanchi di false promesse e di giochi illusionistici e il 2020 sarà l’anno che segnerà la fine di questo enorme bluff targato 5 stelle e Pd”.