Scontrino elettronico? Donzelli (FdI): “Necessario aiutare gli ambulanti”. Silvestroni: “La Sinistra punisce le imprese”

“Fratelli d’Italia è sempre al fianco delle piccole imprese che operano nel commercio su area pubblica e per questo abbiamo presentato un emendamento al dl Milleproroghe al fine di posticipare il termine del regime transitorio, relativo all’entrata in vigore del cosiddetto registratore telematico, al 31 dicembre del 2020”. È quanto ha dichiarato il deputato di Fratelli d’Italia, Giovanni Donzelli.

“Abbiamo condiviso anche con gli ambulanti di ASSIDEA, nella loro Assemblea dello scorso 16 novembre, la necessità di arrivare ad una semplificazione burocratica e fiscale che aiuti il settore ad uscire da questo periodo di grossa crisi economica rilanciando l’intero comparto. Ci batteremo in commissione – prosegue Donzelli – affinché questo emendamento venga approvato in modo da avere il tempo di discutere una riforma fiscale che dia certezze ad una categoria di lavoratori che questo governo vorrebbe distruggere”. 

“Si fatica a comprendere da cosa nasca tutto questo astio verso le categorie produttive dell’Italia da parte del Governo Conte. Una vera e propria guerra alle partite iva, agli artigiani e alla piccola e media impresa. È veramente tipico della Sinistra voler punire per ragioni tutte ideologiche coloro che producono gran parte del prodotto interno lordo – dichiara in una nota il deputato di Fratelli d’Italia Marco Silvestroni -. Sono ben 4 miliardi lo scotto che i liberi professionisti pagheranno nei prossimi 3 anni al governo delle tasse e delle poltrone col taglio della flat tax, l’eliminazione della cedolare secca, il canone unico, la stretta sul contante e la lotteria degli scontrini. È veramente ora che l’esecutivo più anti italiano della storia vada a casa e mi auguro che lo sfratto definitivo gli arrivi domenica prossima!”