Degrado a La Rustica. D’Alessandro (FdI): “Ormai è una giungla”

“Non bastavano i roghi tossici ora ci si mettono anche i rifiuti a rendere ancor più inopportuna una situazione già difficile”. Esordisce così Antonio D’Alessandro, esponente di Fratelli d’Italia nel Municipio V, quando gli chiediamo, dopo aver visto un suo post su Facebook, di spiegarci cosa stia accadendo proprio in quel territorio.

Cumuli di rifiuti dominano la scena ovunque. “La mancata raccolta da parte di Ama danneggia ulteriormente i nostri quartieri – spiega -. Cumuli di immondizia vengono abbandonati a ridosso dei cassonetti stracolmi. E’ inaccettabile”.

In molti quartieri della Capitale, in passato, situazioni come questa sono state “risolte” con multe da parte di Ama ai cittadini, rei secondo la municipalizzata di abbandonare i rifiuti fuori dagli appositi contenitori, nonostante fossero pieni. “Mi auguro che ciò non si verifichi qui perché non credo che i cittadini reagirebbero bene ad una cosa del genere…

Considerando che ormai da anni sopportiamo roghi tossici provenienti da accampamenti abusivi e cumuli di immondizia a ridosso di questi agglomerati. Sarebbe un po’ come ricevere la beffa oltre al danno”, spiega ancora Antonio D’Alessandro.

Dalle foto che riportiamo si può notare come l’intero Municipio V sia praticamente invaso dai rifiuti. A questo si aggiunge l’inciviltà di qualcuno – che certo non brilla per civiltà – che ha pensato “bene” di gettare a ridosso dei secchioni un vecchio scooter, come dimostrano le immagini.