I centri anziani protestano dopo la proposta shock di Grillo. Angelilli (FdI): “Silenzio assordante della Raggi”

“Alcuni centri anziani della Capitale hanno esposto una bandiera gialla in segno di protesta contro la proposta provocatoria ed infelice del capo del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, di escludere gli over sessanta dal diritto di voto. Infatti, quando nel passato c’era un’epidemia su una nave, si metteva una bandiera gialla che di fatto escludeva gli appestati da qualunque contatto con la società civile. L’idea di Grillo di ghettizzare gli anziani, negandogli persino la possibilità di votare, è una grave violazione dei diritti di cittadinanza e rappresenta una mancanza di rispetto verso persone che, dopo una vita dedicata al lavoro e alla famiglia, verrebbero tagliate fuori dal processo decisionale, considerati come un peso anziché come una preziosa risorsa”. Così in una nota Roberta Angelilli, esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia, Stefano Erbaggi, coordinamento romano FdI, e Holljwer Paolo, Consigliere FdI Municipio II.

“Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai presidenti dei centri anziani che hanno voluto, in modo simbolico ma forte, esprimere il più totale dissenso verso la folle idea di Grillo di togliere il voto agli anziani. Dispiace il silenzio assordante della Raggi che, per rispetto verso i cittadini, avrebbe dovuto duramente prendere le distanze da una tale proposta indecente”, concludono.