POPOLO BIANCOCELESTE / Fabrizio De Santis: “La Lazio? Ecco cosa manca per essere al top…”

E’ un opinionista di Radio Incontro Olympia ed ha da sempre il cuore di due colori, bianco e celeste. Abbiamo incontrato Fabrizio De Santis, storica voce del popolo laziale, e fatto con lui il punto su mercato e ambizioni del club ma non solo… C’è spazio anche per il Presidente Claudio Lotito e per Milinkovic-Savic. Ecco cosa ci ha detto…

Come pensi sia andato, fino ad ora, il mercato della Lazio?
“Al momento ritengo sia stato positivo. È partito chi ha giocato poco o male e sono arrivati tre giocatori per me fondamentali. Lazzari era già un obiettivo la scorsa estate e, finalmente, avremo l’esterno destro tanto voluto dal mister. Vavro è un dominante destro con piedi buoni e un ottimo senso della posizione, ad oggi è un titolare. Joni è quel tipo di calciatore mancino di fascia che ti può permettere di far essere più offensivo il 3-5-2 o addirittura cambiare modulo in corsa. Tre ottimi colpi che hanno rafforzato senza dubbio la Lazio”

Cosa manca ancora a questa squadra per essere al top?
“Manca poco… Un forte laterale sinistro e una grande punta da alternare a immobile. Allora sì saremmo al top”

La Lazio con Inzaghi ha raggiunto traguardi importanti, pensiamo alle vittorie in Coppa Italia e in Supercoppa. Cosa si può volere di più?
“Volere di più è difficile; con il sesto fatturato e il sento monte ingaggi siamo l’unica che ha vinto negli ultimi quattro anni, oltre la Juventus. Ottenere di più in Italia è impossibile, magari si potrebbe puntare di più in Europa League…”

Veniamo al binomio Lazio-Lotito. Molti tifosi lo amano, altri lo detestano ma è innegabile che abbia preso la Lazio in un momento difficile e poi l’abbia portata in alto, o no?
“Personalmente non mi piace per i suoi atteggiamenti e per le dichiarazioni passate nei confronti del tifoso laziale, però, indubbiamente, non si può non dire che abbia preso una Società morta, senza più valore economico e con un parco giocatori senza prezzo, e sia riuscito a dare un valore economico pazzesco a tutto. A livello imprenditoriale, un vero numero uno”

Veniamo all’uomo d’oro della Lazio: Milinkovic-Savic. Secondo te, resterà in biancoceleste o sarà ceduto in questa sessione di mercato?
“Speriamo resti, sarebbe il colpo dell’estate per la Lazio. Lui rappresenta molto e ha dimostrato sempre attaccamento verso maglia e tifosi”.