Trasporti, rifiuti, scuole. Estate bollente per la Raggi

Tre criticità come nessuna. Atac e Ama sono sotto la lente di ingrandimento e in deficit. Nelle scuole, poi, mancano gli arrendi.

Estate calda per il Sindaco di Roma, Virginia Raggi, che dovrà far fronte a situazioni che stanno già incidendo sulla vita dei romani e che da settembre saranno ancora più impellenti…

ATAC perde pezzi: la Roma-Lido e la Roma Nord dal 2020 passeranno al Cotral, quindi la municipalizzata dovrà fare a meno di 60 milioni di incassi e 45 milioni di passeggeri. D’altra parte, con la nuova normativa europea, ha spiegato l’Assessore regionale ai trasporti, Mauro Alessandri, non era più possibile l’affidamento diretto all’Atac.

L’AMA non ha rispettato il contratto di servizio, in vigore dal 1° giugnoAvrebbe dovuto pubblicare tassativamente il calendario con giorni, turni e vie nelle quali eseguire lo spazzamento ma non c’è traccia; ora il Campidoglio sta pensando di sanzionare la municipalizzata. Intanto oggi entra in funzione l’area di trasbordo di Saxa Rubra.

Arredi scuole. L’Associazione nazionale Presidi del Lazio si appella a Raggi, al presidente della Regione, al direttore dell’ufficio regionale scolastico sollecitando un intervento e tutte le azioni possibili, per fare in modo che a settembre arrivino banchi e sedie.

(fonte rassegna stampa)