Torre Gaia: lite al supermercato finisce a colpi di fucile… ad aria compressa

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Frascati hanno arrestato un cittadino romeno di 46 anni con le accuse di tentato omicidio e lesioni personali.

Qualche ora prima, l’uomo era entrato in un minimarket di via Acquaroni, a Torre Gaia, e dopo aver prelevato alcuni prodotti dagli scaffali aveva avuto un diverbio con il titolare del negozio, un 34enne, per i prezzi della merce, a suo dire, troppo alti. Dopo la lite, il 34enne si è allontanato e, successivamente, ha fatto irruzione nel minimarket imbracciando un fucile ad aria compressa tipo “carabina”, esplodendo due colpi, uno all’indirizzo del titolare, mancando il bersaglio, e l’altro all’indirizzo di una bilancia, danneggiandola.

Vista la situazione, ha ingaggiato una colluttazione con l’aggressore nel tentativo di disarmarlo, ma quest’ultimo è riuscito a divincolarsi e a fuggire.

Intervenuti su richiesta della vittima, i Carabinieri hanno acquisito le informazioni su quanto accaduto e visionato i filmati dell’impianto di videosorveglianza. Le immediate indagini hanno permesso di identificare il malvivente e di rintracciarlo nella sua abitazione di via Torti, poco distante dall’esercizio commerciale.

I Carabinieri hanno bloccato il 46enne e perquisito l’appartamento dove hanno rinvenuto e sequestrato il fucile ad aria compressa e 527 “piombini”.

Il titolare del minimarket è stato medicato per una ferita alla gamba e contusioni varie riportate durante la colluttazione mentre l’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

(fonte ufficio stampa carabinieri)