Stefano Erbaggi, le soluzioni per Roma Nord. “Rifiuti? Ogni Municipio deve essere indipendente”

E’ stato Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XV, poi il più eletto tra i consiglieri di questo quadrante, con oltre 1.100 preferenze all’attivo e adesso… Stefano Erbaggi fa parte del direttivo romano di Fratelli d’Italia e prosegue nel suo impegno vigile sul territorio.

Con lui parliamo delle criticità della Capitale di come affrontare questioni che sono ormai all’ordine del giorno, tanto per Roma quanto per il Municipio XV.

Quali sono secondo te le tre priorità di Roma e per Roma?

“Trasporti, lavori pubblici e rifiuti”

Sei nato e cresciuto a Roma Nord, quali le criticità principali di questo territorio?

“Prima di tutto i lavori pubblici, sia per quanto riguarda le nuove opere – sono necessarie nuove strade da realizzare per collegare interi quadranti, penso alla strada dell’Insugherata e a quella da Olgiata a Trionfale – sia, soprattutto, per l’ordinaria manutenzione, letteralmente abbandonata da questa Amministrazione. Passiamo all’edilizia scolastica, anche qui bisogna prevedere nuovi plessi scolastici (asili nido e scuole materne su tutte) e manutenzione di quanto esistente reale e continuativa. Parliamo poi dei rifiuti: è necessario aprire immediatamente due isole ecologiche nel Municipio XV e promuovere il discorso generale su Roma; ogni Municipio deve diventare autosufficiente con un proprio impianto”

Questione rifiuti: come la risolveresti?

“Bisogna pensare a soluzioni a medio-lungo termine, realizzare un impianto di riciclaggio di piccole dimensioni in ogni Municipio di Roma. Perlomeno nei 13 che superano il Gra”.